DONNE IN GIALLO: 8 grandi scrittrici di romanzi gialli


Un giorno un uomo chiese al genio della lampada di renderlo più intelligente di qualsiasi altro uomo sulla terra. Il genio lo trasformò in una donna. (Anonimo)

In questo articolo parliamo delle “donne in giallo”. Presenteremo alcune delle più grandi scrittrici di romanzi gialli e per ognuna di loro vi consiglieremo alcuni libri da leggere.

IL POLIZIESCO: UN MONDO TROPPO AL MASCHILE

Le autrici di romanzi gialli hanno dato dei contributi, spesso anche maggiori degli uomini, allo sviluppo dei capisaldi della narrativa crime/poliziesca.

Purtroppo questi contributi, salvo imprescindibili eccezioni, non sono stati riconosciuti in totale a causa di un mondo della letteratura e dell’editoria dominati storicamente dal genere maschile. Oggi le cose stanno, in parte, cambiando. Le donne riprendono i propri spazi e finalmente viene riconosciuto il valore delle loro opere.

In questi ultimi anni, in particolare, si è sviluppato un genere di letteratura thriller al femminile: La Grip Lit. Consigliamo la lettura di questo articolo per un approfondimento: GRIP LIT

DONNE IN GIALLO: Un rapporto che è storia

La donna è stata associata al mistero fin dai tempi antichi. Questo legame deriva probabilmente da un misticismo che la donna porta naturalmente con sé.

Nel Medioevo la donna che rifiutava l’imposizione di uno stile di vita patriarcale e bigotto spessa veniva definita “strega” e, di conseguenza, associata al maligno. In realtà, la figura della strega, come abbiamo mostrato in questo precedente articolo, rappresentava proprio la libertà femminile, il rifiuto ad una vita di costrizione.

In età moderna nacque e si sviluppò il Romanzo Gotico, primo antesignano del “giallo” moderno. La figura femminile assunse un ruolo duplice: creatura salvifica o fonte di dannazione per l’uomo. Questa contraddizione rappresenta la doppia morale che caratterizzò, in particolare, l’epoca vittoriana. La donna era vista in una prospettiva bipolare dall’uomo. A volte come moglie e madre, angelo del focolare domestico, altre come fonte di piacere extraconiugali, soprattutto durante la notte nei tanti bordelli della Londra di fine 1800.

Fu proprio in questo periodo che iniziarono a crescere sentimenti di riscossa di genere. Questi sentimenti di rivalsa furono quindi sia sul piano sociale, economico, ma anche sul piano culturale. Tra i più celebri romanzi “gotici” di questo periodo troviamo proprio il celebre Frankenstein. Questo racconto è nato proprio dal genio di una ragazza appena diciannovenne: Mary Shelley. La celebre autrice, figlia della filosofa protofemminista Mary Wollstonecraft, mostra nel Frankenstein tutta la sua potenza immaginativa e capacità narrativa.

Non siamo ancora nel “giallo” ma le basi del rapporto donne e crime stava iniziando.

LE PIU’ GRANDI AUTRICI DI ROMANZI GIALLI

“Donna e Delitto” è un binomio molto presente nel giallo. Questa relazione deriva probabilmente dalla celebre dicotomia “amore e morte”, eros-thanatos. Nei racconti investigativi, l’arma femminile per antonomasia è il “veleno. Questo accade poiché nell’immaginario letterario, stereotipato, la donna, quando è assassino, non uccide in modo brutale e impulsivo come l’uomo, ma in modo sottile e ragionato. Nel tempo però anche queste riflessioni sono diventate dei cliché, superate dalle tante storie scritte e dall’esplosione della creatività.

Vediamo ora alcuni dei nomi delle più famose autrici di romanzi gialli e polizieschi. L’intelligenza e la maestria di queste scrittrici ha consolidato e ridefinito lo stile dei romanzi gialli. Dal determinismo deduttivo di Agatha Christie agli attuali thriller psicologici della Grip Lit, il genio femminile ci ha regalato dei veri capolavori.

DONNE IN GIALLO: LA NOSTRA CLASSIFICA (in ordine alfabetico)

  1. AGATHA CHRISTIE: È indiscutibilmente la regina del giallo. Dalla sua fantasia sono nati infatti l’investigatore belga Hercule Poirot e l’acuta Miss Marple. I suoi libri hanno segnato lòa storia del giallo. Il consiglio è leggere Dieci Piccoli Indiani, Assassino sull’Orient Express, Poirot a Styles Court e È un problema.
  2. PATRICIA CORNWELL: Celebre scrittrice statunitense ha creato la figura dell’anatomopatologa e investigatrice Key Scarpetta di origini italiane. Consigliamo la lettura di Post Mortem e La fabbrica dei corpi.
  3. LISA GARDNER: Scrittrice statunitense di thriller e di fantasy. Spesso ha usato lo pseudonimo di Alice Scott. Tra i suoi romanzi più importanti The Killing Hour e The Next Accident.
  4. PAULA HAWKINS: Scrittrice britannica, esponente della Grip Lit. Il suo romanzo più famoso è un thriller psicologico chiamato La Ragazza del treno, da cui è stato tratto l’omonimo film.
  5. PATRICIA HIGHSMITH: È stata un’importante scrittrice statunitense. Nata nel 1921 ha scritto molti romanzi di successo. È la creatrice del personaggio di Mr Ripley, interpretato da grandi attori. Consigliamo la lettura de Il Talento di Mr Ripley ed anche la visione dell’omonimo film.
  6. CAMILLA LÄCKBERG: Scrittrice svedese contemporanea. I suoi romanzi, ambientati nella sua piccola cittadina, hanno come protagonisti un ispettore di polizia e una scrittrice. Consigliamo La Principessa di Ghiaccio e Lo Scalpellino.
  7. VIVECA STEN: Scrittrice, economista ed accademica svedese. Dai suoi racconti è stata tratta una serie televisiva famosa: Omicidi a Sandham. È un’esponente di spicco della prolifica scuola giallistica svedese.
  8. FRED VARGAS: Scrittrice francese. Il suo vero nome è Frédérique Audouin-Rouzeau. Ha creato una fortunata serie di romanzi gialli con protagonista il Commissario Adamsberg. I suoi romanzi sono molto evocativi, consigliamo la lettura di La Cavalcata dei Morti.

© 2018 Quota Group Srl - P.IVA 01433820428
Privacy Policy   Cookie Policy