L'Arte del Cosplay


C’è un’Isola-che-non-c’è per ogni bambino, e sono tutte differenti. (Sir James Matthew Barrie)

Che cos’è il fenomeno, sempre più diffuso, del Cosplay?

La cinquantesima edizione di Lucca Comics & Games, che si è conclusa pochi giorni fa, ha visto la partecipazione di tantissime persone: appassionati di film, serie tv, manga, anime, giochi da tavola, videogiochi, giochi di ruolo e naturalmente dei cosplayer.

[img responsive=”true”]

Batman cosplayer

[/img]

Il termine Cosplay deriva dalla fusione di due parole inglesi: Costume (costume) e Play (interpretazione) ed indica l’atto di indossare un vestito o una maschera che rappresentano l’abbigliamento tipico di un personaggio di manga o anime ma anche di film, libri, videogame o giochi di ruolo, ma non solo: chi indossa questi costumi, generalmente all’interno di fiere di comics-games, convention o raduni, non si limita a vestirsi come il personaggio che ha scelto ma cerca anche di interpretarne le caratteristiche peculiari ed i modi di fare.

Il  Cosplay nasce, nella sua forma originale, in America alla fine degli anni ‘30, ma è solo negli anni ’90 in Giappone che il fenomeno esplode, successivamente viene conosciuto a livello mondiale ed oggi è  una vera e propria moda mainstream per gli appassionati del genere.
Durante i cosiddetti “cosplay contest” i cosplayer organizzano delle vere e proprie sfide tra loro per stabilire chi indossa il miglior costume ed interpreta in modo più fedele il personaggio scelto, all’interno di questi raduni si creano importanti forme di socializzazione, di scambio di contatti e di foto.

Oggi i costumi dei cosplayer si sono perfezionati e sono sempre più simili a quelli dei personaggi originali.
Spesso il lavoro preparatorio per la realizzazione di un vestito è una vera e propria arte in quanto richiede molto tempo, fatica e denaro ed i risultati finali sono dei veri e propri lavori di ingegneria.

© 2018 Quota Group Srl - P.IVA 01433820428
Privacy Policy   Cookie Policy